Libri d’artista al fondo. Il dono di Beatrice Palazzetti.

beatrice

Nuovi arrivi al fondo librario di Exosphere. Grazie alla gentilezza dell’artista romana Beatrice Palazzetti che ha regalato tre meravigliosi cataloghi di libri d’artista al fondo di via Selo, si apre un nuovo capitolo di ricerca e conservazione dell’esperienza poetica nella sala che ospita il nostro fondo.

Nelle prossime settimane, i tre libri saranno catalogati e pronti per la visione nei mercoledì pomeriggio in cui la collezione è aperta e disponibile per gli amanti della lettura.

Mettiamo in essere una breve storia del Libro d’Artista, tratta dal sito ufficiale dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, per iniziare la conoscenza di quest’arte. Si legge che: “Iniziarono artisti come William Morris, con la fondazione della Kelmscott Press, una delle stamperie che già a fine ‘800 in Inghilterra perseguivano l’intento di andare oltre alla produzione industriale, campo del convenzionale che predilige quantità seriale sulla qualità del diverso, del libro. Più di un secolo fa era già prepotente l’esigenza di tornare al lavoro manuale e minuzioso che riconosceva la preziosità dell’individuo e della ricerca personale più accurata finalizzata all’oggetto principe della Memoria e della Trasmissione, appunto il libro. Lo sguardo si volgeva verso gli anni meno che mai bui del Medio Evo, in cui la produzione libraria aveva ben compreso il valore intrinseco del libro come oggetto e della sua valenza simbolica autonoma, che andava assai oltre la conoscenza di alfabeti e grammatiche. Immagini e testo si fondevano nella impaginazione dei fogli pergamenacei, la rottura del margine non è stata più abbandonata dagli artisti che, fino ad arrivare ad oggi, hanno scelto l’opera – – libro come strategia espressiva più consona ad essi. Carte fatte a mano, tecniche manuali di stampa, rilegature raffinate ed esteticamente ricercate sono stati spesso elementi distintivi del libro di una certa qualità e cura personale, volta ad ogni suo componente ; ma il libro si è anche spesso rifiutato di tali preziosità, iniziando a preferire dall’inizio del ‘900 materiali poveri, popolari e di estrema mobilità come accadde per esempio con i movimenti futuristi italiani e russi o con Dada. Oggi gli strumenti del Libro d’Artista cambiano: si esplorano le potenzialità semiotiche di tecniche e materiali appartenenti anche a categorie che non siano notoriamente quelle della stampa, fino ad arrivare a materiali e mezzi di tutt’altro genere, come l’apparente inconsistenza diretta delle tecniche virtuali”.

Come già scritto, i tre cataloghi sono stati donati ad Exosphere dall’artista Beatrice Palazzetti, di recente ospite della quinta edizione di “Fare Libri” organizzato da Ilde (Libros de Artista) ed Escuela itinerante del Libro di Reggio Emilia.

palazzetti

Vi invitiamo a conoscere il lavoro di quest’artista nel suo sito ufficiale
http://www.beatricepalazzetti.it/

 

 

Annunci

(Cercasi Filastrocche) Ma la Befana questa notte avrà le rime tutte rotte?

Da bambine le abbiamo recitate quasi cantandole perché le filastrocche hanno la spensieratezza della musica dentro le loro rime. Doni o carbone, notti stellate e falò nelle piazze, favole e leggende, e soprattutto racconti per bambini da cantilenare: si sta tutti insieme per giocare nell’ultimo giorno delle feste prima di tornare a scuola (e al lavoro). Riprendiamoci insomma un po’ di tempo bambino. E l’usodelle rime! L’uso di scriverle e di leggerle per la vecchia fata\strega con la scopa di saggina volante che il folclore laico affianca alla liturgia dei Magi nel giorno dell’Epifania del Signore. E qui è nata l’idea delle associazioni Exosphere e Eutopia-rigenerazione territoriale, in partnership con il magazine Cinquecolonne.it, di raccogliere delle filastrocche per la Befana, da raccogliere in questi giorni, e tutti sono invitati a proporre dei testi in rima.
befana, filastrocche della befana, exosphere,

La raccolta dei testi sarà pubblicata il 6 gennaio nelle pagine culturali del magazine on line, e sarà letta il pomeriggio del 6 gennaio presso l’associazione Eutopia- rigenerazione culturale di via Selo a Reggio Emilia da una Befana tricolore.

Vi invitiamo a divertirvi con i versi e soprattutto a spedirci le rime belle (o brutte) divertenti (o irriverenti) fantasiose( od ingegnose) e via dicendo (o strada facendo) a

exosphere@virgilio.it
oppure
redazione@cinquecolonne.it

vi aspettiamo (con la scopa di saggina in mano. NO, scherzo )

altre info

http://www.cinquecolonne.it/la-befana-questa-notte-con-le-scarpe-tutte-rotte.html

http://villacougnet.it/category/eutopia

INCROCIANDO LO SGUARDO DI ADELE CAMBRIA

INCROCIANDO LO SGUARDO DI ADELE CAMBRIA

di Gabriella Gianfelici

adele cambria

Quello che accade nei ricordi è importante. Ricordo di te Adele, la tua conoscenza in un teatro di Mestre, negli anni ’70, dove si rappresentava: “In principio era Marx“, un tuo testo teatrale così graffiante, ironico e colto che allora non seppi comprendere bene.
Intesi, però, la tua lucidità intellettuale e la tua forza d’animo. E soprattutto la tua determinazione.
Ora  la tua biografia verrà ricordata da molti: laureata giovanissima  partisti da Reggio Calabria per Roma per fare l’impiegata,  ma in realtà volevi diventare giornalista e così accadde. E anche scrittrice, donna impegnata politicamente. E femminista.
(Adele Cambria, insieme a Camilla Cederna e a Oriana Fallaci furono le nostre giornaliste, dagli anni ’50 in poi).
Ma quello che mi piace ricordare di te, sono quei tuoi occhi verdi arguti, guizzi di ironia e di curiosità. La tua cultura immensa mi affascinava e di quando nel tuo studio, sistemato il tuo archivio mi “giravi” sempre intorno e poi ti sedevi accanto per dirmi:‘”Vedi ?questa lettera è del pittore lucano…“e ancora :”Vedi? questa foto è della manifestazione…”
Per archiviare pochi fogli, a volte, occorrevano molte ore!!!
Parlavamo molto: letteratura e poesia, libri, i tuoi lavori e il nostro femminismo passato e futuro.
Non hai mai risparmiato la tua presenza e le tue parole per proteggere la natura devastata, le persone indifese e le donne ancora vittime di tanta violenza.
I tuoi scritti, il tuo immenso archivio e la tua vita saranno sicuramente importanti per chi volesse trarne spunti di ricerca e di riflessione.
Ci siamo incrociate centinaia di volte, e parlate altrettanto.
Ed è stato il tuo sguardo sincero e penetrante il regalo più grande.

La tua amica bibliotecaria Gabriella

LA PACE è IN FIAMME – Inviateci le vostre poesie, le leggeremo a Reggio Emilia il 2 giugno – Send us your poems!

la pace è in fiamme, associazione exosphere, exosphere cultura arte poesia,

 

la pace è in fiamme, associazione exosphere, exosphere cultura arte poesia,

La pace quest’anno compie 70 anni. Le celebrazioni della Liberazione del 25 aprile sono solo l’inizio della memoria, in questi tempi dove venti di guerra spirano sempre più crudeli ad Est e a Sud del nostro Paese. Le nuove generazioni (quasi tutti noi) hanno la fortuna di conoscere la pace solida e stabile della democrazia quotidiana, e della guerra non si parla ne si sa di cosa si stia parlando. Ma noi (tutti) possiamo cercare i versi per ricordare come la pace sia il quinto elemento della vita, e recitarli come non solo azione di pace ma come azione di civile umanità.

L’associazione Exosphere in collaborazione con Eutopia-Rigenerazione territoriali
Vi chiama ad inviare testi di poesia per la lettura che si terrà a Reggio Emilia il due giugno
“LA PACE E’ IN FIAMME”

I testi da inviare non debbono superare i 40 versi entro il 16 maggio all’indirizzo on line
exosphere@virgilio.it

Tutti i testi verranno inseriti nell’apposita pagina on line di questo sito che si aprirà da martedì 28 aprile fino al 16 maggio.

Una selezione sarà stampata in una plaquette in tiratura limitata da parte dell’associazione e un e-book sarà realizzato dall’associazione culturale La Recherche

Per tutte le altre  informazioni
exosphere@virgilio.it

§

Dear international friends ,
please feel free to send us your poems about Peace. The poems must be in English. We will be pleased to read them in Reggio Emilia during our event LA PACE è IN FIAMME. A plaquette and an e-book containing a selection of poems will be realized by our Cultural Association and by La Recherche. The deadline for sending your texts is May 16th. We are looking forward to hearing from you all! Thank you!

Please send to: exosphere@virgilio.it

con il contributo poetico di
la pace è in fiamme, exosphere

Cose da fare mentre si prepara l’azzurro nell’Exosphere… \ Tutta l’arte che c’è ora da Nord a Sud

Intorno a Reggio Emilia questa settimana troverete:

grande fotografia internazionale: Modena

MIMMO JODICE, KENRO IZU, FOTOGRAFìA DE LOS ANDES

Mimmo Jodice

Mimmo Jodice

FONDAZIONE FOTOGRAFIA MODENA, Foro Boario, fino all’11 gennaio 2015

Kenro Izu

Kenro Izu

 

fotografìa de los andes, exosphere

Poesia a Bologna

TERZO MOVIMENTO 2014 –

100THOUSAND POETS FOR CHANGE

“AD UNA AD UNA – ESISTENZE, SPERANZE E VERSI”

Venerdì 26 settembre, Sasso Marconi e Bologna

ad una ad una

 

 

 

Sasso Marconi, pazzetta M. Gimbutas, sala Atelier

Bologna, giardini del Vasto

TERZO MOVIMENTO 2014 –

100THOUSAND POETS FOR CHANGE

MARATONA POETICA

Locandina27-page-001

 

Corso di Terra Cruda a Cadelbosco Sopra (RE)

progetto Terre d’Argilla

domenica 12 ottobre Domenica 12 ottobrelabterracruda

Cose da fare mentre si prepara l’azzurro nell’Exosphere… \ Tutta l’arte che c’è ora da Nord a Sud

C’è ancora un po’ di tempo pigro questa settimana , un momento lento per calarsi negli impegni che ci investono quotidianamente, e nel  mentre noi attendiamo che la volta di Exosphere si riempia di tutto l’azzurro, (ossia finiscano i preparativi per la nostra inaugurazione ottobrina), vi teniamo compagnia segnalandovi delle iniziative culturali in giro per il Paese.

Continuate a scriverci, intanto: exosphere@virgilio.it

 

 ***

 

 

 

associazione exosphere

 

www.santulussurgiucultura.it

Itinerari di letteratura – VII edizione
Sul tema: DI CASA IN CASA, DI STORIA IN STORIA SANTU LUSSURGIU 27-28-29-30-31 agosto 2014

In collaborazione con la Biblioteca Comunale Grazia Deledda,
con il Sistema Bibliotecario dell’Unione dei Comuni del Sinis Montiferru
e le associazioni culturali: Centro di Cultura UNLA; Coop ABC Servizi Culturali, Elighes

Uttiosos; Pro Loco

Direttore artistico: Michele Arcangelo Firinu Amministrazione: Pro Loco

Allestimenti scenici: Elisabetta Ardu (in arte Fusilla) e Giovanna Manca Grafica Simone Riggio.

 

***

stendardo esatto 1X3

 

***

Locandina invito - Corretto